Usanze Carpegna e Superstizioni curiose

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Nicholas Ricci ha detto:

    Ciao Diana, direi più sfortuna che caso..! Questa è una scaramanzia ancora molto viva e si dice che per evitare scongiurie quando si fa cadere del sale, si deve raccoglierne un po’ e gettarselo dietro la spalla!!! Chissà.!?!

  2. Diana Desdemona ha detto:

    Salve, anche io vorrei raccontarvi di quella volta che ero al ristorante con delle mie amiche e per sbaglio rovesciai il sale nonostante questo trascorsi una bella serata !Ma quando uscii dal ristorante il mio vestito s’impiglò a una sedia e si strappo letteralmente.Arrivata a casa il mio gatto si mise a miagolare per tutta la notte come un indemoniato e quella stessa sera mio padre ebbe la febbre!!!!! Sfortuna o caso??????

  3. Nicholas Ricci ha detto:

    Salve Maria, vero vero anche mia nonna quando facevo arrabbiare più del solito mi praticava questa tecnica e se non ricordo male il malocchio era presente quando le tre goccine d’olio rimanevano divise. Grazie del racconto che ha condiviso con noi mi ha fatto molto piacere.

  4. Maria Carmela ha detto:

    Salve vorrei raccontarvi di quella volta che mia zia mi tolse il mal’ occhio ,quella volta avevo un fortissimo mal di testa così la zia prese un piatto ci mise un pò d’acqua e tre gocce d’olio .mi disse che avevo il mal’occhio .Recitò una preghiera di cui non capii le sue parole.Subito dopo stetti molto meglio !!!!! Casualità o magia?????????’??????????

  5. Nicholas Ricci ha detto:

    Ciao Anna Rita questa mi mancava proprio. Grazie di averci suggerito questo detto e credo d’ora in poi saranno in tanti a fare attenzione alla sveglia..!!!!

  6. Anna Rita ha detto:

    A proposito di superstizioni vi racconto questa: Era il 2 Agosto 1979 ed ero a Carivoglia un borgo di Carpegna a casa dei miei nonni, erano le 7 e mi preparavo per andare al lavoro. Le finestre erano aperte e mia mamma non si muoveva da quella della mia camera perché sentiva in lontananza una sveglia e secondo una credenza popolare sentire la sveglia che non c’è porta male. Io la interrompo assicurandola che altro non era che il tubo dell’ acqua con il quale innaffiavano il campo sportivo. Prendo la mia borsa e in tutta fretta parto per il lavoro. Superato il paese di Ponte Cappuccini una pazza con la sua macchina mi travolge letteralmente. Incidente pauroso!!!!!!! La sveglia????

    Anna Rita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *